Rupea – Brașov

Da Rupea a Brașov passando per Racoș Volcano

87 km / 1h 25’

brasov-cosa-vedere

Rupea

Merita una visita la cittadella di Rupea (castello sulla rupe). È uno dei più antichi siti archeologici dell’intera Romania: all’inizio era una costruzione militare; in seguito divenne un rifugio dalla peste prima, più tardi usata per difendersi dai turchi.
Una vista imprendibile a 360° si estende e si allarga fin dove lo sguardo si perde. È contornata da tre diverse cinte murarie corrispondenti a diverse fasi di costruzione.
Perso il suo ruolo difensivo, questa cittadella della Transilvania fu affidata alla manutenzione della comunità. Con l’aiuto di fondi europei nel 2011-2013 venne restaurata, riportandola ora a nuova vita.

racos-romania

Racoș Volcano

Vulcanul Racoș

Attraversiamo il paesino di Racoș su una strada in parte sterrata.
Arrivati al parcheggio ci troviamo davanti una mappa segnaletica dove è indicato un percorso facoltativo. A poca distanza ci si imbatte nel cratere, un paesaggio quasi lunare risultato dell’attività vulcanica che ha avuto luogo nei Carpazi Orientali 10’000 anni or sono.
Splendidi colori che vanno dal rosso di varie tonalità al nero della lava. La vegetazione che con prepotenza è riuscita a svilupparsi all’interno della voragine, ti lascia meravigliato.

Continuando il percorso si giunge alle colonne di basalto alte 10-15 metri che si sono formate un milione di anni fa.
Suggestiva la visita di queste due attrazioni è senza dubbio al tramonto, quando le rocce sembrano accendersi lasciando senza fiato.
Al ritorno ci si imbatte in un lago turchese formatosi in una ex cava di basalto.

rupea-brasov

Brașov

Suggestivo il centro storico con la sua grande piazza, gli edifici colorati con le più impensabili decorazioni che li rivestono.
Non puoi perderti la “Chiesa Nera“, così chiamata dopo essere stata annerita da un incendio appiccato dagli invasori degli Asburgo nel 1689.
Negozi, bar e ristoranti ovunque.
A 15 minuti da Brașov si sale a Poiana Brașov, stazione sciistica della Romania, immersa nella pineta, dove tutto l’anno si può dormire in tranquillità.
Anche in questa zona della Romania ristoranti e negozietti non mancano.