Scozia cosa vedere

Cosa visitare durante il nostro viaggio

Questa tappa del nostro itinerario in Scozia è tutta da vedere.

Stirling-Aberdeen – 2h 20’


St Andrews, la terza città universitaria più antica nel mondo di lingua inglese, era la capitale religiosa della Scozia; il suo “Old-Course” è rinomato in tutto il mondo tra i giocatori di golf.

Si trova ad un’ora e mezza di auto da Stirling. È meglio quindi partire alle otto circa per arrivare alla Cattedrale di St Andrews appena apre.


Cattedrale di St. Andrea
St Andrews Cathedral

Scozia da vedere - Cattedrale St. Andrews

La Cattedrale di Sant’Andrea, è una chiesa cattolica in rovina risalente al XII secolo.

La cattedrale originariamente comprendeva una torre centrale insieme a sei torrette, di cui solo tre sono in piedi, due a est e una a ovest, rispettivamente.
Tra ciò che rimane dell’edificio originale, la torre quadrata di St Rule sorge ancora alta, 33 metri sopra i terreni della Cattedrale.
Nel 1559, durante la Riforma, una folla protestante saccheggiò i locali e l’interno della Cattedrale fu distrutto.
Dopo l’attacco, la chiesa cadde in declino, diventando una sorta di cava in cui era facile trovare materiale per la costruzione della città.

Quando arrivi alla Cattedrale, puoi acquistare un biglietto combinato per il Castello (orari di apertura – 1 aprile / 30 settembre: 9: 30-5: 30; 1 ottobre / 31 marzo: 10: 00-4: 00). I biglietti possono essere acquistati in anticipo.

Sul lato verso il mare della Cattedrale c’è un sito religioso ancora più antico, la Chiesa di Santa Maria sulla Roccia (Church of St Mary on the Rock).


Castello di Glamis
Glamis Castle

Scozia da vedere - Castello di Galmis

Poi ci dirigemmo a nord, per un viaggio di cinquanta minuti, oltre il fiume Tay e Dundee fino al castello di Glamis.
Casa dell’infanzia di Elizabeth Bowes-Lyon, la madre della regina Elisabetta II, il castello è anche famoso per i fantasmi e il cosiddetto Monster of Glamis, un orribile bambino che è stato tenuto lì fino alla sua morte, così come per altre leggende ossessionanti. L’interno offre stucchi ricchi in un notevole stato di conservazione.

Anche se devi pagare per camminare attraverso i giardini e vedere il castello solo dall’esterno, per me, l’esperienza è valsa la pena. Puoi acquistare il biglietto all’ingresso.

(orari di apertura: da novembre a dicembre dalle 10:30 alle 16:00, dal 30 marzo al 31 ottobre alle 17:30)

Ma continuiamo a vistare la Scozia.


Castello di Dunnottar
Dunnottar Castle

Castello di Dunottar

Il castello di Dunnottar, questa è la visita obbligatoria di oggi.
È un forte/castello unico che gode di una straordinaria posizione difensiva. In effetti, si erge su uno sperone roccioso alto cinquanta metri che si proietta sul mare. Il suo unico collegamento con la terraferma è un sentiero ripido e stretto che si snoda su e giù per la roccia.


I biglietti possono essere acquistati presso il chiosco all’ingresso. Il sito web del Castello consiglia vivamente di raggiungere il luogo a piedi dalla vicina città di Stonehaven, dal momento che viste mozzafiato possono essere godute lungo la strada.
Il sito ti suggerisce di essere lì in tempo per sfruttare appieno l’esperienza.

Consiglia inoltre di scaricare l’app gratuita dedicata prima della tua visita.
Un calendario dettagliato degli orari di apertura, che spesso variano, può essere trovato online.


CASTELLI DELLA SCOZIA
Tour della Scozia
Scozia da vedere
Città della Scozia
Highlands scozzesi
Paesaggi incantevoli
Scozia da non perdere
Visitare Edimburgo
Itinerario in Scozia
Scozia foto gallery